Multe stradali: ricorso al Giudice di Pace senza Avvocato.

Come si ricorre contro le sanzioni amministrative per violazione del Codice della Strada?

Premessa

Forse non tutte le persone sanno che é possibile opporre le sanzioni amministrative per violazione del Codice della Strada (le cosiddette “multe“) presentando un ricorso al Giudice di Pace anche senza l’assistenza di un avvocato.

Ed infatti, il codice di procedura civile riconosce il diritto di stare in giudizio senza la rappresentanza di un legale nelle cause civili dinanzi al Giudice di Pace il cui valore non superi i 1.100,00 euro (art. 82 c.p.c., come modificato dal Dl. n. 212/11 convertito con Legge n. 10/12).

Come si procede e quali sono i termini?

E’ possibile precompilare il modello di ricorso sotto dettagliato e depositarlo nella Cancelleria del Giudice di Pace territorialmente competente.

A tale fine, bisogna tenere a mente che l‘Ufficio del Giudice di Pace competente per territorio è sempre quello del luogo ove è stata commessa o accertata l’infrazione.

Il termine per proporre ricorso in opposizione a sanzione amministrativa:

  1. 30 giorni dalla data di ricezione dell’atto in caso di notifica a mani o di ricezione diretta per posta;
  2. oppure, in caso di ricevimento dall’avviso ex art. 8 legge 890/1982, il termine di 30 giorni ricorre decorsi 10 giorni dalla ricezione dell’avviso.

Per calcolare il termine si contano materialmente 30 giorni, escludendo dal conteggio il giorno nel quale si è ricevuta la notifica dell’atto, oltre l’eventuale periodo di sospensione feriale dei termini come stabilita dall’art. 1 legge 742/1969 e successive modificazioni .

All’Ufficio del Giudice di Pace è necessario presentare l’originale firmato del ricorso, corredato dall’originale dell’atto impugnato + 2 copie per ciascun Ente opposto (controparte) ai fini della notifica da parte dell’Ufficio.

Attenzione: il ricorso non sospende l’esecuzione del provvedimento impugnato, che può essere sospeso solo previa pronuncia di accoglimento della sospensiva richiesta. La eventuale sospensione va richiesta e motivata nel ricorso e può essere discussa anche in apposita udienza preliminare.

Il ricorso deve essere proposto dall’intestatario dell’atto notificato.
Nel ricorso deve essere dichiarato il valore della causa (valore della sanzione + spese di notifica) e, in base al valore, pagati i relativi importi di Contributo Unificato e Spese forfetizzate. La ricevuta di pagamento va allegata agli atti depositati.

Formalità necessarie

La principale formalità è la redazione della cosiddetta Nota di iscrizione a ruolo, essenziale perché la cancelleria riceva il ricorso e lo assegni ad un Giudice di Pace.

Per compilarla, è sufficiente andare sul sito nazionale del Giudice di Pace on-line https://gdp.giustizia.it, e seguire la apposita procedura. Sul portale è anche possibile provvedere alla compilazione del ricorso.
Durante la procedura viene difatti chiesto se si intenda compilare on-line anche il ricorso o no, e in caso contrario il sistema produce la sola nota di iscrizione a ruolo col codice a barre.

La compilazione on-line della Nota di iscrizione a ruolo telematica dovrà poi essere seguita dalla materiale iscrizione a ruolo, che avverrà presentando all’Ufficio entro i termini di legge la documentazione cartacea sopra indicata.

Modello di ricorso

GIUDICE DI PACE DI _______________

RICORSO EX ART. 204-BIS, D.LGS. N. 285/1992

(OPPOSIZIONE A VERBALE DI ACCERTAMENTO DI VIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA, EX ART. 7,D.LGS. N. 150/2011)

PER

____________________________ _______________________ (c.f. __________________________), nat_ il _____/_____/_______,

in ____________________ (____) e residente in ________________________ (___) alla via ______________________________ n°____ in proprio;

con dichiarazione di voler ricevere ogni comunicazione ai seguenti recapiti:

telefono _______________________________ fax (eventuale) _______________________________________________________

e-mail (per le comunicazioni) _________________________________________________________________________________

PEC (per le notifiche) _________________________________________________________________________________________

ai fini del presente ricorso domiciliat_ presso (confermare la residenza o indicare un diverso domicilio)______________________________________________________________________________________________________

-ricorrente-

CONTRO:

________________________________________________________________________________________________________________

(indicare l’Ente che si oppone, ovvero l’Ente che ha emesso la sanzione: ad es. Comune, Prefettura, etc.)

-resistente-

OGGETTO:

Opposizione al verbale di accertamento n°______________________ del _______/_______/______ notificato in data _____/_____/________

°°°°

ESPOSIZIONE DEI FATTI

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

IN DIRITTO

Si chiede l’annullamento del provvedimento impugnato per i seguenti motivi:

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Parte ricorrente propone istanza per la sospensione dell’efficacia esecutiva del provvedimento impugnato, poiché ricorrono le gravi e circostanziate ragioni di seguito indicate:

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Per tutti i motivi sopra esposti, attesa la natura della controversia, il ricorrente,

CHIEDE

che, letto il ricorso ed espletati gli incombenti di competenza, il Giudice di Pace adito voglia fissare con decreto l’udienza di discussione della causa onde sentire accogliere le seguenti

CONCLUSIONI

VOGLIA IL GIUDICE DI PACE ADITO

1) In via preliminare, Sospendere l’efficacia esecutiva del provvedimento impugnato,

2) Accogliere il ricorso e, per l’effetto ANNULLARE il provvedimento impugnato;

3) In subordine, voglia limitare l’entità della sanzione dovuta, determinandola in una misura pari al minimo edittale,

4) In ogni caso, Condannare la parte resistente alle spese e al compenso di causa, oltre accessori e rimborso forfetario, da distrarsi ai sensi dell’art. 93 c.p.c.

A TAL FINE, INDICA

in modo specifico, i mezzi di prova di cui il ricorrente intende avvalersi e ne chiede l’ammissione:

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

OFFRE

i seguenti documenti in comunicazione e ne chiede l’acquisizione

DICHIARA

ai sensi dell’art. 14, comma 2, DPR 115/2002 che il valore della presente causa è di € ____________________ e pertanto versa il contributo unificato di € ________________________ oltre a € __________ per spese forfetizzate.

1) verbale di accertamento n°_______________ del ___/___/______

2) Attestazione versamento contributo unificato e spese (marche da bollo o altra attestazione)

3) Fotocopia documento di identità 4)_______________________________________________________________________________

5)_______________________________________________________________________________

6)_______________________________________________________________________________

Luogo e data ______________________

Firma ______________________________

Leave a Reply

Your email address will not be published.